Articoli sportivi per tenersi in forma: gli ATTREZZI ideali per CHI PRATICA L’hockey

Data la natura molto particolare di uno sport come l’hockey, per prima cosa bisogna pianificare con estrema attenzione le sessioni di allenamento e da questo tipo di programma dipende poi anche la scelta del tipo di articolo e attrezzo da utilizzare. Quindi bisogna partire dal raggiungimento di alcuni obiettivi come: resistenza aerobica, esplosività muscolare (che sostenga rapidamente sia accelerazioni che decelerazioni) e flessibilità per proteggersi da strappi e stiramenti.

Per quanto riguarda la resistenza aerobica il miglior attrezzo è rappresentato sicuramente dal tapis roulant, e nell’ampia gamma di questo tipo di attrezzo bisognerebbe prediligere quelli che consentono di cambiare i livelli di resistenze e di inclinazione, così da poter intensificare l’allenamento durante i periodi di maggiore attività, e di spostarlo ai livelli di mantenimento negli altri. Tra i tapis roulant manuali o meccanici è preferibile scegliere questi ultimi che permettono anche la creazione di veri e propri programmi di allenamento personalizzati.

L’esplosività muscolare, indispensabile nell’hockey può essere sostenuta attraverso l’impiego del vogatore, che aiuta anche a rendere più forte la zona dei glutei e della schiena, allenando gli addominali e le braccia. In questo modo si potenzia la muscolatura in modo armonioso e completo. Questa fase dell’allenamento dovrebbe essere completata anche con sessioni abbastanza leggere di cyclette per mantenere una certa fluidità dei movimenti soprattutto per gli adduttori che fanno parte delle masse muscolari tra le più sollecitate a piccoli infortuni, dovuti ai veloci cambi di direzione e velocità.

Infine c’è la parte della flessibilità, fondamentale per proteggersi dagli strappi e stiramenti, che interessano non solo i grandi gruppi muscolari. In questa fase gli esercizi di stretching diventano fondamentali, ed anche in questo caso i migliori risultati si ottengono attraverso l’impiego di articoli sportivi tra i quali spiccano le fasce elastiche o gli elastici con maniglie. Infatti in questo modo si ottiene un doppio beneficio: da una parte c’è la fase di allungamento del muscolo, mentre dall’altra si usufruisce di un allenamento passivo di tonificazione, che permette di ottenere dei buoni risultati soprattutto per l’allenamento di muscolature difficilmente trattate attraverso l’impiego di attrezzi più pesanti.